AVVISO IMPORTANTE PER TUTTI I LETTORI DI SCAVICCHIA LA NOTIZIA

Carissimi lettori di Scavicchia la Notizia. Ci siamo trasferiti ad un altro indirizzo. Volete venirci a trovare? Bene basta cliccare su questo nuovo indirizzo:
http://scavicchialanotizia.wordpress.com/

mercoledì 2 maggio 2007

Che fine ha fatto Fiorello?

Oggi parliamo di un grande artista. Rosario Fiorello che, dal karaoke ad oggi, ha visto crescere sempre più la sua popolarità. Pochi i flop nella sua carriera televisiva, tra cui "Superball", preserale che su Canale 5 sprofondò contro "In Bocca al Lupo" di Carlo Conti, in onda su RaiUno, ed il precedente "Non dimenticatevi lo spazzolino da denti" con Maurizio Costanzo. Poca cosa rispetto ai grandi successi della sua carriera. Basti pensare appunto al Karaoke, innovativo giochetto musicale trasmesso da Italia 1, sino ai grandi varietà del sabato sera di RaiUno, tutti con lo stesso nome "Stasera pago io", successi Rai targati Ballandi. Le sue ultime incursioni risalgono a due apparizioni televisive con lo show in access prime time della rete ammiraglia Rai, con "W Radiodue e un pò anche RaiUno", trasposizione televisiva della omonima trasmissione radiofonica in onda con grande successo sulle frequenze di RadioDue ogni primo pomeriggio. Ulteriori conferme della sua popolarità e verve, oltre che da un punto di vista professionale, anche da quello auditel, raggiungendo lo scorso 19 novembre una media di ascolto pari a 10.336 milioni di telespettatori con il 35,86% di share. Una successone, considerando che trattasi anche di domenica, giorno in cui gli ascolti delle abituali trasmissioni di quella fascia tendono a calare.
Ed ora? Che fine ha fatto Fiorello? Uno speciale su Raisat Extra nei giorni scorsi, ma per il pubblico di RaiUno una assenza lunga tanti mesi.
Perchè non riproporre più spesso i suoi speciali. Perchè rendersi così pregiato? Un artista sì, ma cmq ancora giovane. Più volte ha dichiarato di aver paura di una sovraesposizione televisiva e di stancare il pubblico con il suo simpatico faccione, ma l'unica sovraesposizione visibile oggi, è quella effettuata mediante numerosi spot pubblicitari in compagnia rispettivamente di Mike Bongiorno e Marco Baldini, suo fedele amico nella trasmissione radiofonica. Sarebbe bello vederlo più spesso sul piccolo schermo, magari tornando in carne ed ossa, senza essere costretti a poter sentire solo la sua voce. Non tutta la tv è fatta di Sanremo......(che lui stesso dichiara di non essere in grado di presentare)......
Pensaci, Fiorello.

1 commento:

Anonimo ha detto...

prova