AVVISO IMPORTANTE PER TUTTI I LETTORI DI SCAVICCHIA LA NOTIZIA

Carissimi lettori di Scavicchia la Notizia. Ci siamo trasferiti ad un altro indirizzo. Volete venirci a trovare? Bene basta cliccare su questo nuovo indirizzo:
http://scavicchialanotizia.wordpress.com/

mercoledì 12 dicembre 2007

ALDO GRASSO COMMENTA IL PRIME TIME DI RAIUNO E CANALE5

Ecco un commento di Aldo Grasso, noto critico televisivo e giornalista del Corriere della Sera, sulla stagione di garanzia appena terminata, che ha visto la vittoria di Canale5 su RaiUno, nella fascia del prime time, ovvero quella che inizia alle 20:30 per terminare alle 22:30. Orario pregiato per quelli che sono gli investitori pubblicitari, a maggior per una rete commerciale. In breve sintesi, RaiUno invece, a meno della seconda serata e del prime time, ha prevalso su Canale5 in tutte le rimanenti fasce. Nel totale la Rai ha comunque vinto sull'intera Mediaset.
Aldo Grasso si è però soffermato su un aspetto molto importante, ovvero il prime time vinto da Canale5, dopo ben otto garanzie di sconfitte, esaltando quale sia stata la diversa programmazione delle due emittenti.


Grandi eventi (estemporanei) per Raiuno, continuità negli ascolti per Canale 5: ecco il quadro della prima, più importante, parte della stagione tv, il cosiddetto «periodo di garanzia». Che riserva una sorpresa: se nella «top 5» dei programmi più seguiti stravince l'ammiraglia Rai, è invece Canale 5 a risultare la rete più seguita in prima serata. Raiuno copre, infatti, ben quattro dei cinque migliori ascolti, con Benigni (35,69% share), la Nazionale di calcio (contro la Georgia, 35,30%), Celentano (32,30%) e la fiction Chiara e Francesco (29,49%). A ciò si deve aggiungere l'ottima salute del Tgi della sera e di Affari tuoi.

Mediaset arriva solo al quinto posto, col II capo dei capi (28,32%). L'analisi dei «top 5» ci dà già una chiave di lettura: anche se arriva quinta, è Canale 5 a vincere la sfida sulla continuità, col 22,89% di share, contro il 22,53% di Raiuno; la presenza di una serie di media lunghezza e di straordinario successo come II capo dei capi ne è il suggello. La «continuità» di Mediaset è dimostrata anche dagli altri successi stagionali, tutti «seriali»: nell'intrattenimento (quasi 27% per Zelig, più del 23% per Ciao Darwin), nella fiction d'importazione (House sopra il 22%) e domestica (Distretto oltre il 21%). Dall'altro lato, Raiuno azzecca soprattutto la fiction breve (oltre a Chiara e Francesco, le due puntate di Rino Gaetano, La Baronessa di Carini, Giuseppe Moscati). Prosegue però anche la lenta, progressiva erosione delle generaliste: le «altre reti» (sat e locali) crescono di 1 punto di share rispetto allo scorso anno.

Fonte:Corriere della Sera


Tutto vero. In realtà ciò che è mancato a RaiUno, in questa garanzia, è un prodotto forte e continuo. Una fiction seriale che garantisce per almeno 6-8 settimane un ascolto buono. RaiUno invece, a meno di show abbastanza anonimi come i FuoriClasse di Carlo Conti, non ha assolutamente attuato questa politica. Ogni settimana una nuova fiction da proporre, con il rischio che il singolo prodotto non possa essere gradito. Il tutto contorniato dalla lunghissima seconda serie di Gente di Mare, di cui ancora devo spiegarmi in perchè di tanta attenzione, vista la qualità. Considerando poi il sabato sera fallimentare di Antonella Clerici, ed ecco come perdere un prime time, fossilizzando una programmazione che, almeno negli intenti poteva essere modificata per migliorarne il gradimento, e che invece, è andata avanti, senza remore.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Ciao Expedit, bel blog!Complimenti!Io conodivido le parole di Grasso!

fyve21

Expedit-Boris ha detto...

grazie mille fyve!..:D