AVVISO IMPORTANTE PER TUTTI I LETTORI DI SCAVICCHIA LA NOTIZIA

Carissimi lettori di Scavicchia la Notizia. Ci siamo trasferiti ad un altro indirizzo. Volete venirci a trovare? Bene basta cliccare su questo nuovo indirizzo:
http://scavicchialanotizia.wordpress.com/

venerdì 13 giugno 2008

IL MOMENTO DELLA VERITA' DI PAOLA PEREGO...COMMENTI E GIUDIZI


Sarà una moda passegera, di quelle che vanno via con il tepore dell'estate e con il maggiore interesse per il punticino di share ma, paradossalmente, e dico paradossalmente, in televisione è molto "in" cercare di estirpare la verità, da persone dello spettacolo o meno. Arriveremo alla tortura, alle fruste, probabilmente, fino a che anche questo genere non sarà saturo, dopo lo scempio compiuto nel sabato sera di RaiUno, storica collocazione di programmi di vero intrattenimento, da Caterina Balivo ed il suo Dimmi la Verità.
Ebbene, questa volta non ci sarà l'FBI, ma poco ci manca a parlare di scempio. Proprio ieri sera, infatti, su Italia1 è andato in onda il numero zero della nuova trasmissione, Il Momento della Verità, condotta da una Paola Perego sempre più presente nel piccolo schermo. L'interesse per la partita del campionato europeo aveva prevalso su tutto, fino a quando, nella mera dimenticanza e nello zapping, su Italia1 è venuta fuori questa trasmissione di cui proprio ieri ho parlato.
Un format americano, che l'Italia ha riportato con la conduzione di un personaggio la cui la verità, nell'atteggiamento e spesso anche nelle espressioni, è posta agli antipodi. Ma giudichiamo quanto fatto ieri sera. Beh, Paola Perego era la persona giusta al momento giusto. Con il suo piglio duro ed impaurito, sempre pronta a cadere in qualche fobia da provocare il suo allontamento dalle telecamere (che se fa pe campà), la presentatrice della ex-Buona Domenica ha portato avanti l'intera puntata della trasmissione in maniera impeccabile, mostrandosi ancora una volta in grado di poter portare avanti l'oramai obsoleto carrozzone del Grande Fratello, con tutte le sue "verità" al carico...
Ebbene, un giudizio? Beh, sarà che il genere non mi è gradito, sarà che quando si vuole porre qualcosa come "troppo vero" sempre meno ci credo, ma la trasmissione non ha rappresentato alcuna ondata di novità nella programmazione polverosa di questa estate.
Quattro concorrenti che avrebbero dovuto, seppur negando quanto risposto in precedenza tra 200 domande, rispondere in maniera del tutto veritiera dinanzi alle telecamere a 21 domande selezionate, in modo tale da intascare "solo" 250.000 Euro. Vi garantisco che non è necessario alcun particolare genio per capire quali domande siano state sorteggiate...Una ulteriore occasione per far aumentare il livello di "curiosità da vicinato" che il pubblico italiano ha già dimostrato di avere in abbondanza. Svelare un tradimento in diretta, avere avuto delle "esigenze fisiologiche" poco gradevoli all'olfatto, in occasioni ufficiali, sono le verità che Paola Perego è riuscita a svelare in questa lunga puntata del format. Persone disposte a giocare sulla propria vita, pur di apparire? Beh, a quanto è sembrato, si. Nessuna innovazione, nessuna rivoluzione, nessun nuovo linguaggio.
Una semplice trasposizione televisiva della tipica scena che viene fuori quando il vicino di casa litiga: orecchio al muro, silenzio assoluto e commento successivo. E questa volta, addirittura, per soldi...

12 commenti:

Anonimo ha detto...

non sono per nulla d'accordo
il programma è stupendo.

El_Barto ha detto...

Ed eccomi pronto ad una mini critica a quello che ieri è andato in onda su Italia 1: Il momento della verità. Inizio col dire che stranamente in questo post sei stato particolarmente cattivello, sia con Paola Perego, personaggio televisivo che io personalmente apprezzo tantissimo e mi piace altrettanto, sia con il programma in sè. Perchè mi piace la Perego? Ha quella sfacciataggine tale da fare apparire vera anche una banconota da 3€. Che poi la sua sia falsità o meno, sinceramente non lo so e forse neanche mi interessa saperlo, proprio perchè parto da un presupposto: in Tv di vero c'è ben poco, sul serio. E quindi ben venga la paura della Perego dinanzi alla prova con i topi durante la Talpa, che forse la rendono anche più umana rispetto a tanti altri conduttori che invece si eleggono a super partes, a saccenti, a freddi ed algini maestrini senza un minimo di cuore. Sfacciataggine ed umanità, quindi, caratteristiche proprie della Perego. Aggiungi a questo che è una che il suo mestiere, nel bene e nel male, lo fa bene. Ma è comunque una questione di vedute, magari queste caratteristiche le vedo solo io o pochi altri, o forse perchè succitate peculiarietà si avvicinano molto più al mio modo di vedere che a quello di molti altri. E' naturale! Quanto al programma, non pensavo ti piacesse così poco! Invece ha fatto una presa assurda su di me, addirittura ho esultato quando alle 23,05 c'era un'altra concorrente, e questo è sinonimo di come e quanto sia stato da me gradito. Quello che riconosco è che sia un altro esponente della categoria "programmi trash", anzi forse questo è il fiore all'occhiello. Proprio per i motivi da te analizzati nel post. Questo però non so quanto valga, e sai perchè? Perchè quando leggo che solo 2,3 milioni di telespettatori hanno seguito il game penso che allora non sia tanto "in" farsi i fatti che non riguardano la propria sfera di vita. Ecco, quella voglia di dissetarsi di gossip, quel dilagare della "inciucio-mania" forse è indifferente rispetto a quelli che possono essere personalità qualsiasi della nostra società. Alla stragrande maggioranza della gente cosa importa sapere se la signora è stata colta sul luogo del delitto nella piena consumazione del tradimento? Ecco, questa è un'analisi che può essere fatta alla luce degli ascolti. Non ti nascondo che fino a ieri pensavo che potesse andare non bene, ma benissimo. Purtroppo, o per fortuna, nel nome della buona Tv, non è andata bene. Colpa delle partite che rubavano ascolto o degli italiani che in fondo non si interessano delle vicende altrui? A questo fine io penso ed immagino a quale sarebbe stato il riscontro del pubblico dinanzi ad un gioco del genere all'interno del quale concorrenti fossero vip...

Anonimo ha detto...

E' verissimo. La trasmissione era tremenda. Anche io l'ho vista dopo la partita, e dopo la domanda "del peto" ho preferito cambiare canale...

Anonimo ha detto...

ahahahah.....la Perego è sempre molto amata..ajaahahah

Anonimo ha detto...

Io avrei reso l'atmosfera più leggera. Quel pathos era un pò ridicolo.
La trasmissione c'è, ed alcune tue critiche sono anche giustificate, però cmq è una prima puntata.
saluti

Anonimo ha detto...

"Purtroppo, o per fortuna, nel nome della buona Tv, non è andata bene"

sono d'accordo con el_barto

diamante ha detto...

Ciao Boris!
nn ho visto il prg ma immagino...
in compenso ho visto gli ascolti e mi rallegro che sta roba,si roba perchè la tv è un'altra cosa, nn abbia avuto un gran riscontro
baci,diamante

Anonimo ha detto...

poi la Perego si lamenta dell'etichetta "trash"..BLEAH!!

Expedit ha detto...

Ciao Diamante..:D
non ti sei persa nulla, ti garantisco..:D

SAlutoni!

Expedit ha detto...

Ciao Bartolino..:)
Cattivello, probabile, ma quando si deve criticare, a parer mio, lo si deve fare senza troppi peli sulla lingua e senza nemmeno troppi giri di parole. Altrimenti il tutto diventa un inutile romanzo che, in riferimento ad un programma televisivo alla prima puntata, è del tutto evitabile.
Premesso questo..se si deve criticare, nel bene o nel male un prodotto, si deve, a mio parere ovviamente .:)..toccare anche colei che ci ha messo la faccia in questo prodotto, in questo caso Paola Perego.

Che poi nel confronto con altri/e, la Perego possa prevalere, questo è indiscusso. Criticare la Perego non significa relegarla in ultima posizione. Ma in questo caso è lei al centro dell'attenzione e, per quanto fatto in passato e per quanto continua a fare, alcuni comportamenti possono essere fonte di critica da parte mia, come di apprezzamento da parte tua..:D
Ed è bello così, altrimenti se la pensassimo tutti ugualmente, un blog non avrebbe alcun senso, no?
Riguardo la "sana curiosità" del farsi i fatti degli altri...beh, la conferma proviene dai reality, che tuttora, seppure in poche mani, rimane un genere sempre presente.
Forse in questa occasione non ha fatto pienamente sfoggio di se, visto che si è trattato di un numero zero, ed in serata con una interessante partita in concorrenza...

Grazie ancora fratellino
Salutoni!..:D

Anonimo ha detto...

la Perego come al solito è ridicola. Basta dire questo.

Anonimo ha detto...

Perche non:)