AVVISO IMPORTANTE PER TUTTI I LETTORI DI SCAVICCHIA LA NOTIZIA

Carissimi lettori di Scavicchia la Notizia. Ci siamo trasferiti ad un altro indirizzo. Volete venirci a trovare? Bene basta cliccare su questo nuovo indirizzo:
http://scavicchialanotizia.wordpress.com/

domenica 8 giugno 2008

VERONICA MAYA ED UN “SUO FORUM” SU RAIUNO?

La televisione cambia, di anno in anno, almeno nei titoli e soprattutto nelle intenzioni. Anzi, in queste ultime oramai sembrano crederci in pochi, visti i nuovi prodotti che, in un recente passato, o in un prossimo imminente futuro, occupano ed occuperanno i palinsesti del piccolo schermo. Si tratta di una notizia ancora da rivedere, senza alcuna altra conferma da parte di altra fonte, ma “merita” in ogni caso di essere riportata, direttamente da DivaeDonna
Veronica Maya, 30 anni, condurrà da settembre un talk show quotidiano dal titolo “Verdetto Finale”, che si occuperà di casi di attualità e questioni di giustizia civile. Sarà collocata al termine di UnoMattina, e durerà 50 minuti.

Oddio, non si vuole nemmeno forzare troppo la mano ma, almeno nelle intenzioni, questa trasmissione mi appare fin troppo simile al consolidato Forum che, da gennaio, su Canale5, ha rinforzato il mattino di Canale5. Una sorta di deja-vù, un qualcosa di già visto traspare da queste parole, almeno quanto è accaduto proprio nel mese di dicembre quando Canale5, a trombe spiegate, annunciava l’ingresso in palinsesto di Mattino5, versione riveduta e plasmata, del più noto contenitore mattutino di RaiUno. Una fascia, quella mattutina che RaiUno sta cercando di rinforzare, prima con il trasferimento di Michele Cucuzza per un pretenzioso Luca Giurato, con la conferma di Eleonora Daniele, ed ora con la realizzazione di “nuove trasmissioni”.
E’ possibile che i cosiddetti autori, siano così a corto di idee? E se lo sono, è ancora il caso che facciano codesto mestiere? Trasformare, delineare, modificare leggermente trasmissioni, format o semplici idee già viste in televisione, sta diventando sempre più una abitudine, per una televisione che forse, per troppo tempo ha goduto del successo nel semplice rinchiudere, dai dieci ai venti personaggi, che sia una isola, una casa o una fattoria. Un tempo che sembra aver del tutto assopito le menti di coloro che non dovrebbero far altro che questo: ideare. Se ne saprà di più in futuro, prossimamente, quando nei prossimi giorni la Rai comunicherà i palinsesti del prossimo inverno. Fatto sta che, almeno per ora, questa idea mi sembra ben lontana da essere definita tale.

2 commenti:

El_Barto ha detto...

E quale sarebbe l'utilità di questa trasmissione? Mi sembra solamente un riempitivo al fine di inserire un'altra pupilla di Del Noce, anche perchè non capisco la motivazione alla base della riduzione di un contenuto storico come Uno Mattina che, anche se nel diretto scontro con Mattino 5 esce perdente ma con risultati dignitosi, va sempre bene. Solo questa posso ritrovare. Ma ne avevamo veramente bisogno di un nuovo programma, per di più fotocopiato, almeno sulla carta, alla perfezione? Bah! Si potrebbe aprire una lunga parentesi su questa scelta perversa di comprare format su format, quando poi ci sono tanti autori lasciati a casa a far nulla. Certo, può anche essere il programma rivelazione della stagione prossima, ma, giudicando il contenuto, la collocazione e la presentatrice (che però a me risulta essere la migliore fra le pupille di Del Noce), non penso proprio.

Anonimo ha detto...

Che schifo!