AVVISO IMPORTANTE PER TUTTI I LETTORI DI SCAVICCHIA LA NOTIZIA

Carissimi lettori di Scavicchia la Notizia. Ci siamo trasferiti ad un altro indirizzo. Volete venirci a trovare? Bene basta cliccare su questo nuovo indirizzo:
http://scavicchialanotizia.wordpress.com/

mercoledì 4 giugno 2008

MA IL PRESERALE DEVE NECESSARIAMENTE ESSERE QUIZ?


Sono anni che la televisione ci ha abituato, ad una certa prefissata ora, al genere quiz. Verso le 19:00, sappiamo che, o Carlo Conti o Gerry Scotti ci aspettano con le loro domande ed i loro concorrenti da portare alla vittoria finale. E’ una storia che avanti da tempo. Da quando Canale5 acquisì i diritti sul prodotto di gran successo Endemol, Chi Vuol Essere Milionario. RaiUno, visto anche lo scarso gradimento dell’ In Bocca al Lupo versione Amadeus, acquisì anch'essa, subito un format uguale, quello di Quiz-Show. Ebbene, da allora, quella fascia oraria non ha avuto più cambiamenti.
Solo in un breve periodo, quando la seconda edizione di Quiz Show, fu inspiegabilmente interrotta nel mese di gennaio, per dare maggiormente spazio alla Vita in Diretta di Michele Cucuzza; esperimento che non andò assolutamente a buon fine. Cambiano i format, cambiano (meno spesso) i presentatori, ma in quell’ora, su RaiUno e Canale5 non si può fare a meno di vedere le solite postazioni, le solite domande multi-opzione. Cambia leggermente la grafica, cambia leggermente il meccanismo, ma il succo è sempre e costantemente quello. Rispondere, rispondere, rispondere.

E’ da un bel po’ che infatti che l’aspetto intrattenimento viene “tenuto a bada” in quella fascia oraria. E questo discorso viene fatto da me stesso, grande appassionato dell’Eredità, sin dalla prima edizione. Basta risalire a pochi anni fa quando quella stessa fascia era occupata da trasmissioni come Luna Park e Tira e Molla, ove l’aspetto quiz era perfettamente integrato e combinato con quello relativo all’intrattenimento, alla battuta, allo sketch divertente e da non perdere. Eppure nemmeno l’estate porta consiglio. RaiUno e Canale5 riprongono, a specchio, due quiz. Reazioni a Catena e JackPot occuperanno la fascia preserale nei caldi mesi estivi, per dare poi “la linea” rispettivamente all’Eredità e (molto probabilmente) a Chi Vuol Essere Milionario. Eppure nel periodo estivo, con le dovute proporzioni, si potrebbe tranquillamente testare e fare sfoggio di maggiore coraggio, non c’è nulla di promesso e nulla da garantire, a nessuno. E pur vero che, il solo fatto di non avere repliche di Carlo Conti e Gerry Scotti, che rientrerebbero tranquillamente nelle abitudini degli ultimi anni, è già forse un vantaggio…

5 commenti:

Anonimo ha detto...

che bello Luna Park! Che ricordi!

Anonimo ha detto...

Luna Park e Tira e Molla erano molto divertenti. Anche a me i quiz di ora tutti uguali mi hanno un po stufato. sono sempre le stesse cose. Domande e risposte. senza alcun momento più divertente, come le telefonate di bonolis, o come la zingara di luna park.

Anonimo ha detto...

Io ricordo Tira e Molla, e mi faceva ridere tantissimo.

*********Michele**************

El_Barto ha detto...

Sì. La risposta è sì, caro Boris.
O almeno, il preserale delle due ammiraglie deve essere necesseriamente un quiz, meglio ancora se ci sono Scotti e Conti, perfetto se con il Milionario e con L'eredità, due macchine da guerra e macina-ascolti che il pubblico ama e premia ogni giorno, chi più, chi meno. E' una questiona di pura abitudine. Se agli italiani levi le domandine prima di cena, alle quali tutti si dilettano a dare la risposta, con conseguenti siparietti nelle case di ognuno di noi, quando il padre indovina e magari la madre sbaglia, o il fratello deride l'altro perchè non sapeva un qualcosa studiato poco fa. Insomma, attorno a questa abitudine sorge l'immagine della famiglia Italiana. Ore 19, preparazione della cena, o magari, per chi ha abitudini leggermente diverse rispetto alle mie di profondo "terùn", orario della cena stessa: tutti sul divano o a tavola a tentare di rispondere a quella domanda valevole tanti soldi o a cercare di risolvere l'impossibile ghigliottina della serata. E' abitudine, è routine. Così come quella del thè per gli inglesi. Certo, però, se tornassero quei bei game tipo Tira & Molla, In bocca al lupo o il mitico Luna Park, del quale ricordo una specie di navicella verso la fine puntata (insomma, ricordi un po' sfocati), sarebbe un'abitudine alla quale prenderei parte anch'io, dopo essermene dissociato con la fine di 1 contro 100 :)

Vincenzo ha detto...

si chiama reazione a catena, comunque passa nel mio blog! http://showseshows.blogspot.com ti aggiungo a links! ciao ciao se vuoi contattami a vincenzopujia@hotmail.it