AVVISO IMPORTANTE PER TUTTI I LETTORI DI SCAVICCHIA LA NOTIZIA

Carissimi lettori di Scavicchia la Notizia. Ci siamo trasferiti ad un altro indirizzo. Volete venirci a trovare? Bene basta cliccare su questo nuovo indirizzo:
http://scavicchialanotizia.wordpress.com/

lunedì 28 aprile 2008

FABRIZIO DEL NOCE: "RAIUNO E' IN RIPRESA"

Dal punto di vista degli ascolti, RaiUno ha passato un periodo davvero nero. Una programmazione frutto di alcune negligenze compiute nel mese di marzo, ha realizzato un grandissimo gap nei confronti della concorrente televisione privata. Ed ora, al primo bagliore di luce, ecco una dichiarazione del direttore di rete, Fabrizio Del Noce. La rete ammiraglia di stato, infatti, piano piano, sta risalendo la china, tra conferme e sorprese. Le fiction di RaiUno infatti, stanno tutte andando estremamente bene, a meno del Commissario De Luca che, almeno sinora alla prima puntata, ha avuto uno scarso gradimento o, almeno, una fredda accoglienza nel piccolo schermo degli italiani. Antonella Clerici, ed il suo Ti Lascio una Canzone, ha sbaragliato ogni più rosea previsione, permettendosi addirittura quello che appariva un insperato sorpasso sulla Corrida. Ecco l'articolo tratto da Il Giornale:
Del Noce: Raiuno è in ripresa e parte un nuovo show al sabato
Raggiante Fabrizio Del Noce per lo show Ti lascio una canzone che sabato ha fatto il 30% di share e battuto di cinque punti la Corrida di Scotti e che festeggerà con una puntata finale sabato prossimo. «A questo programma - ha detto il direttore di Raiuno - non ci credeva nessuno, né la Clerici né l’azienda. Sembrava una mezza idea, un flop annunciato. È stata la mia convinta testardaggine nell’idea dell’autore Cenci a farmi andare avanti contro tutto e tutti e oggi raccolgo la soddisfazione non solo per gli ascolti ma anche perché questa trasmissione è la piena realizzazione della linea editoriale di Raiuno: un programma pulito, fresco, senza forzature né volgarità». Il programma, secondo l’elaborazione dei dati Auditel ha conquistato i bambini, genitori e nonni, certo non i giovani.Per i concorrenti ragazzini è stata una gara senza l’ansia della competizione: vestiti bon ton (l’unica pecca erano proprio quegli abiti da prima comunione, bastava un abbigliamento un po’ più casual!) si sono però sentiti a loro agio sul palco dell’Ariston, giocando a cantare come fossero a una festa. Hanno poi vinto tutti insieme (fin troppo scontato il risultato del televoto) con il brano Il mio canto libero. Raiuno, dopo la crisi di marzo, è di nuovo illuminata da vari successi: «Adesso i risultati della garanzia sono di nuovo aperti - dice Del Noce -. Abbiamo tre partite di calcio di grande appeal, buona fiction, e il nuovo show del sabato, il varietà Endemol con Caterina Balivo». Per quanto riguarda Ti lascio una canzone «spetterà al nuovo direttore di rete che prenderà il mio posto decidere, ma certo sarebbe un pazzo a non riconfermarlo».
Non voglio sindacare sulle partite di calcio, nè tantomeno sulle fiction, ma lo show di Caterina Balivo mi appare estremamente debole. Se con la Clerici ho commesso un palese errore di valutazione, mi sa che con la Balivo...

5 commenti:

Anonimo ha detto...

oddio, la Balivo, no!!!

El_Barto ha detto...

Del Noce si conferma sempre più effigie, nonchè portatore, della non coerenza e della non linearità di pensiero. La polemica scaturita qualche settimana fa circa il non equo, o quantomeno discreto, funzionamento dei rilevatori Auditel, quegli stessi meter che lo hanno consentito di vincere 6 anni consecutivi alla guida della Prima Rete Italiana, è stata un qualcosa di osceno - a mio avviso. Perchè non interrogarsi sulle (reali) motivazioni di un Marzo costantemente di poco sopra la sbarra del 20% in Prime Time? Motivazioni che possiamo ritrovare in una cattiva, anzi, cattivissima gestione di RaiUno con una programmazione scellerata e molto poco oculata. E' vero che il pubblico tipico della ReteUno (come suol dire la siora Ventura) è bello e che andato, ovvero over 65, ma da qui a rifilare loro 3 repliche su 7, beh... Ora, alla luce di tutto ciò, queste ultime dichiarazioni sono ricche di entusiasmo adolescenziale - anzi, no -, infantile. Cerchiamo di ragionare e di riflettere più ad ampio raggio, ma soprattutto quando si ricoprono determinati ruoli non scambiamo per oro ciò che luccica.

Con questo commento, Boris, volevo lasciarti anche un saluto dato che sull'altro blog, nonostante la mia presenza sia leggermente maggiore, praticamente non ho mai l'onore ed il piacere di leggerti. :) Non so, e neanche voglio sapere, il perchè di questa, se così può essere denominata, scelta o volontà precisa. Sta di fatto che la mancanza di commenti super partes, precisi, mai volgari e mai scaduti in trivialità, così come quelli che sono propri di questi giorni, si sente, ed anche tanto!
Con la speranza di poterti leggere presto (e con la sfortuna che ti preavviso essere di un mio commento ogni tanto :D), ti abbraccio e ti lascio!
Barto :)

Expedit ha detto...

Ciao Bartolì!!!..:D
Sono d'accordo relativamente alla questione DelNoce. Quella critica al meter e compagnia era davvero fuori luogo ma, come ho potuto ascoltare nella sua intervista al Senso della Vita, lui stesso ha dichiarato che talvolta preferisce smuovere le acque proprio con delle dichiarazioni un pò "assurde", e credo sinceramente che quella dei meter rientri tranquillamente in questa categoria..:)

D'altronde poi, con una programmazione standard, le fiction della Rai hanno dimostrato di poter arrivare a livelli altissimi, e perfino con una trasmissione gradevole, Antonella Clerici è riuscita a battere la Corrida...chi l'avrebbe detto?

Infine, Bartolomeo, ti ringrazio per le bellissime parole che hai speso per me. Alla prossima..:D
Grazie per il tuo intervento..:D

Anonimo ha detto...

> Ale 93

Io penso che Del Noce sia un figone di tutto rispetto.

Quindi rispetto ai fighi come lui :PP

Del NCOe we looooveeee youuuu!!!

Expedit ha detto...

ahahah..Ale...oddio!..:D