AVVISO IMPORTANTE PER TUTTI I LETTORI DI SCAVICCHIA LA NOTIZIA

Carissimi lettori di Scavicchia la Notizia. Ci siamo trasferiti ad un altro indirizzo. Volete venirci a trovare? Bene basta cliccare su questo nuovo indirizzo:
http://scavicchialanotizia.wordpress.com/

domenica 4 maggio 2008

ANTONELLA CLERICI E TI LASCIO UNA CANZONE FANNO LA "FESTA" ALLA CORRIDA


Ebbene si. Ciò su cui nessuno avrebbe scommesso solo 4 settimane fa, è accaduto. Ieri sera si è avuta la conferma. Ti Lascio una Canzone, il talent-baby-show condotto da Antonella Clerici dal teatro Ariston di Sanremo, ha confermato la sua netta supremazia sulla trasmissione proposta da Canale5, la Corrida di Gerry Scotti. Ed anche in occasione della "Festa", come scherzosamente ho richiamato nel titolo, ovvero una semplice riproposizione di esibizione già realizzate nelle passate quattro puntate, la trasmissione riesce di gran lunga a superare la forte concorrenza. Ci penserà Caterina Balivo a riportare le cose a posto? Beh, questo è un altro discorso che verrà affrontato...
In ogni caso, quali sono state le cause del successo? La trasmissione di Antonella Clerici appare scorrevole, gradevole, sempre piena di gioia e divertimento, nonostante il continuo e repentino cambio dei protagonisti del palco. Ragazzini e bambini, estremamente disinvolti che si esibiscono, con una scioltezza degna della più gloriosa carriera, su un palco che i cantanti più famosi ancora temono. Ed ovviamente, piano piano, complice il successo, oltre alla canzone ed alle capacità vocali, fuoriescono anche altre peculiarità dei partecipanti. La simpatia di Ernesto Schinella lo ha reso protagonista in varie occasioni e valletto ufficiale della trasmissione, oltre che protagonista di un trio, I Poco de Bonos, in compagnia del simpatico Vincenzo Civita e Pasqualino Greco. E mentre Gabriele Tufi si è ritagliato il ruolo di sex-simbol, ragazze come Simona Collura, Giuliana Danzè, Caterina Frola e Serena Rizzetto hanno affascinato con un talento vocale degno di qualsiasi enfatico complimento. Merita sicuramente una menzione Andrea Faustini, eccellente ed all'altezza del Teatro Ariston. E' stato straordinario il bambino che, con una voce da lirico affermato, Iacopo Menconi, a fatto sfoggio delle sue grandi potenzialità, per la prima volta nell'ambito della manifestazione.
Uno spettacolo che si è trascinato fino all'una di notte, raggiungendo, per informazione di TvBlog, picchi del 54%.
Se non ci dovesse essere una futura edizione di questo spettacolo, si tratterebbe di una immensa sciocchezza. Anche perchè, complice Roberto Cenci, regista e capostruttura del programma, che ha abbandonato Buona Domenica per questo progetto, RaiUno probabilmente ha colto nel segno. Essendo in possesso di un pubblico più maturo che giovane, la simpatia dei bambini, complice la loro immensa bravura in canzoni non del tutto moderne, ha rappresentato la vera arma di questo progetto. Nella prossima edizione io spero che, visto il successo, non si forzi troppo la mano. Mi spiego meglio. Non vorrei che trovassero il posto su quel palco bambini che devono esserci per il solo gusto di apparire. Se non si dovesse confermare il cast attuale, o perlomeno si volesse rivoluzionarlo, spero che i criteri di scelta siano sempre gli stessi. Mi scuso con i partecipanti che, vista la loro carente ed immeritata partecipazione, non hanno avuto la mia citazione. Ecco il comunicato Ansa con gli ascolti:
Tv: ascolti, vince la Clerici
'Ti lascio una canzone' supera 'La Corrida'
(ANSA) - ROMA, 4 MAG - L'ultima puntata di 'Ti lascio una canzone' su Raiuno ha vinto la gara degli ascolti del sabato sera. Il programma di Antonella Clerici ha avuto infatti 5.762.000 spettatori con il 32,82% di share contro i 4.778.000 spettatori e il 24,32% di share de 'La Corrida' di Gerry Scotti su Canale 5.

5 commenti:

Anonimo ha detto...

cenci cmq ha detto che torna a buona domenica non l'ha lasciata per sempre

Anonimo ha detto...

Verissimo. COndivido in pieno queste parole. Questa trasmissione è stata molto bella, ed i ragazzi bravissimi.
Quando la tv propone qualcosa di bello, i numeri si raggiungono eccome.

Anonimo ha detto...

A me non piace sta trasmissione.
Perà è un successo. Onore al merito.

El_Barto ha detto...

Per quanto non mi piaccia così tanto il personaggio Clerici, che trovo a sprazzi finta in questa sua ingenua e magari voluta infantilità riscontrabile in differenti casi, e trasmissioni, sono felice del successo di questa trasmissione cho ho seguito solo per le esibizioni inserite sul Tubo. Esperimento partito malissimo, dal punto di vista delle aspettative, iniziato senza brillare in ascolti sino ai boom delle ultime due puntate. Due i punti di forza a mio avviso:
- Clima gioioso creato dai bimbi e di non tensione, clima all'interno del quale la Clerici ci andava come il limone tra le cozze
- Avere come target il medesimo su cui aveva creato roccaforte il concorrente, ovvero La Corrida.
:)
Ciao Boris!

papera96 ha detto...

Ho visto le ultime due trasmissioni che mi sono piaciute moltissimo. I ragazzini sono uno più bravo dell'altro: non sono professionisti ma cantano in diretta con un'orchestra, e la cosa non è da poco....Evviva le trasmissioni che, come questa, esprimono grande amore per la musica che fa interpretare con estrema naturalezza canzoni senza tempo (comprese arie liriche con superba interpretazione del piccolo tenore Jacopo Menconi che mi auguro di rivedere presto in TV).Grazie al regista e grazie ad Antonella Clerici.