AVVISO IMPORTANTE PER TUTTI I LETTORI DI SCAVICCHIA LA NOTIZIA

Carissimi lettori di Scavicchia la Notizia. Ci siamo trasferiti ad un altro indirizzo. Volete venirci a trovare? Bene basta cliccare su questo nuovo indirizzo:
http://scavicchialanotizia.wordpress.com/

lunedì 5 maggio 2008

MARIA DE FILIPPI : “IL MIO SENSO DELLA VITA E’ LA FAMIGLIA. HO PAURA DI VIAGGIARE. A MAURIZIO PIACE BALLARE IL CHACHACHA (??)”


Come annunciato, ieri Paolo Bonolis, nel suo Senso della Vita, ultima puntata in seconda serata Canale5 prima di sbarcare nel prime time di Italia1, ha tenuto una infinita intervista a Maria De Filippi. La presentatrice era per la prima volta alle prese con una intervista televisiva e, apparentemente emozionata, e con tanto di caramella nel “fondo-guancia”, intraprende il lungo viaggio della foto-intervista. Ben novanta minuti, apparentemente interminabili, hanno fatto in modo che la DeFilippi sviscerasse una personalità che, almeno finora, ha faticato a tirar fuori. E’ apparsa una persona fragile, sensibile, ironica e soprattutto fortemente auto-ironica. Capace di sorridere, ma soprattutto capace di piangere nel ricordare il padre scomparso. Una educazione rigida hanno tirato su colei che è accusata di “maleducare”, con le sue trasmissioni, le nuove generazioni. Una nota la merita appunto la mamma della presentatrice che si dichiara in stato di vergogna a veder la figlia nel presentare una trasmissione come Uomini e Donne.

Anche qui, una forte dose di sincerità ed autoironia ha fatto scena sulla scenografia di Gaetano Castelli. E, tra un Marco Carta che canta, ed un Bonolis diverso dal solito, Maria De Filippi ha ripercorso, tra una meringa e l’altra, l’intera sua vita con divertenti aneddoti. Nulla però è stato più divertente però, di immaginare Maurizio Costanzo appassionato di chachacha, nelle balere, in vacanza al mare. La paura di viaggiare, un fortissimo legame con il concetto di famiglia, ed una visione moderna della chiesa; sono stati questi i tre cardini dell’intervista. Il legame con il concetto di famiglia che credo trasparisse appunto anche dalle sue prime trasmissioni; Amici vecchia versione, Accadde Domani, Mission Impossibile, erano tutti prodotti ben diversi da quelli che tuttora la presentatrice si trova a presentare. La virata è avvenuta quando la stessa presentatrice si è accorta che i partecipanti alle sue trasmissioni recitassero una parte fin troppo simile a quanto visto nelle puntate precedenti. A questo punto allora mi chiedo come faccia ancora a presentare trasmissioni come Uomini e Donne, ma questa è un'altra storia. Il figlio adottato fa trasparire il suo amore per i giovani che, l’hanno spinta a realizzare trasmissioni come Amici.
Maria De Filippi ha fatto conoscere una parte di se che gli stessi telespettatori più appassionati ritenevano ignota. Una durezza ed una freddezza che si sono disciolte dinanzi ad alcune foto. Un Paolo Bonolis forse sin troppo ipocrita, ha fatto da Cicerone. Perché ipocrità? Beh, basta fare qualche passo indietro. Quando Bonolis e Costanzo si dividevano il pubblico domenicale, non poche sono state le accuse ed i veleni reciproci. Il “Cicciobaffo” con cui Bonolis apostrofava il presentatore romano, è diventato un amichevole Maurizio. Forse non cambiare idea è da sciocchi, ma cambiarla in maniera così radicale è da ipocriti.

4 commenti:

Anonimo ha detto...

Maria sei stata grandissimo capace di piangere e aprirti. Brava

Anonimo ha detto...

bellissima intervista...

El_Barto ha detto...

In tre anni di Senso della Vita raramente sono riuscito ad apprezzare un'intervista fotografica del genere. Partendo dal presupposto che anche solo il concept di un'intervista che non è tale, ma un semplice denudo di ciò che meglio si sente e si prova, è un qualcosa di veramente molto interessante, trovo che in questo caso vi sia stato l'apice di questo intento, forse primario, di questa forma di conoscenza di un personaggio pubblico di matrice e stampo Bonolisiano. Interessante, vuoi perchè Maria De Filippi, per quanto ci rompa i timpani quotidianamente con la sua fastidiosa quanto intrigante (eh si, intrigante!) voce rauca forse frutto di eccessivo fumo, per quanto sia in video 25 ore su 24 sette giorni su sette, in questa veste non l'avevo mai vista. Ed ecco che quel concept di cui parlavo prima sommato al personaggio che riveste il ruolo d'oggetto toccano un punto alto, sublime. Sono riuscito ad avere conferma di come sia umana la Maria più di quanto immaginavo fosse. Grandissimo personaggio pubblico, grandissimo animo e per come ho avuto modo di capire, grandissima persona. Niente di più. Una delle migliori, senza dubbio!
Salutoni a my bro :D

Anonimo ha detto...

buona capacità di comunicazione.