AVVISO IMPORTANTE PER TUTTI I LETTORI DI SCAVICCHIA LA NOTIZIA

Carissimi lettori di Scavicchia la Notizia. Ci siamo trasferiti ad un altro indirizzo. Volete venirci a trovare? Bene basta cliccare su questo nuovo indirizzo:
http://scavicchialanotizia.wordpress.com/

domenica 18 maggio 2008

TRL AWARDS 2008: VINCITORI TIZIANO FERRO ED I TOKIO HOTEL

Si sono conclusi ieri i TrlAwards, i premi che gli stessi telespettatori della nota trasmissione musicale di Mtv ha deciso di assegnare ai proprio beniamini. Ecco al proposito in interessante articolo riassuntivo de Il Giornale.
D’altronde per avere un’idea di quale musica ascoltino davvero i ragazzi bisogna guardare questo programma: «Trl» su Mtv, che ogni giorno fa il riassunto di ciò che merita più applausi. E così ieri sera in piazza Plebiscito a Napoli sono andati in scena i «Trl Awards», che sono in sostanza i premi che gli spettatori di «Trl» hanno deciso di attribuire ai trionfatori della stagione. Per capirci, al sito www.mtv.it/trl è arrivato più di un milione di voti, roba che probabilmente è persino superiore alle preferenze arrivate all’ultimo Festival di Sanremo. Perciò potete immaginarvi che euforia, ieri sera in piazza, mentre Elena Santarelli e Alessandro Cattelan presentavano via via i vincitori che, uno dopo l’altro, disegnavano lo scenario del rock e del pop di questa stagione. Diciamolo subito: «L’uomo dell’anno» è Tiziano Ferro, che ha battuto, tra gli altri, Jesse McCartney, Timbaland e Justin Timberlake, mentre la «First lady» è Avril Lavigne, preferita persino ad Alicia Keys e a Leona Lewis. E se i migliori esordienti sono gli italiani Sonohra, la miglior band sono i Tokio Hotel e forse quest’ultimo era il verdetto più scontato: nel 2008 questo gruppo tedesco ha conquistato tutti, riempito le platee e attirato la più fedele corte di fans da chissà quanto tempo. Premio anche per i Finley (miglior riempipiazza), per il miglior film (Come tu mi vuoi) e per il «best number one» che è stato votato in diretta con prevedibile vittoria dei Tokio Hotel su Avril Lavigne, Britney Spears, Finley e Rihanna. Insomma una festa durante la quale l’enfasi malmostosa della vittoria è stata superata dal piacere della musica. Di questi tempi, così assetati di risultati, è una cosa strana vero? Eppure questo è il mondo di Mtv, capace di filtrare con il setaccio del rock gli azzardi e le smanie che troppo spesso abbruttiscono le tivù generaliste. Sarà per questo che il pubblico ieri sera ha festeggiato l’ingresso degli ospiti (tra i quali Michelle Hunziker, Fabio De Luigi, Max Pezzali, Skin e la conclusiva Gianna Nannini) con un entusiasmo che fa bene alla musica e, massì, alla fine nutre anche gli animi. Ecco la sintetica "tabella" riassuntiva dei vincitori del premio.
FIRST LADY: Avril Lavigne
MAN OF THE YEAR: Tiziano Ferro
BEST BAND: Tokio Hotel
BEST NEW ARTIST: Sonohra
BEST RIEMPIPIAZZA: Finley
BEST MOVIE: Come Tu Mi Vuoi
BEST NUMBER ONE: Tokio Hotel ‘Monsoon’
TRL HISTORY: Max Pezzali
BEST CARTELLO: dedicato ai 30 Seconds To Mars
COPPIA BLOCK BUSTER: Michelle Hunziker e Fabio De Luigi

2 commenti:

El_Barto ha detto...

Posso dirlo con fierezza ed orgoglio: IO C'ERO :D :D Ieri sera sono stato dalle sette di pomeriggio sino alle undici di sera inoltrate tra i tantissimi miei coetanei a seguire le avventure dei Trl Awards. Nonostante la posizione del sottoscritto fosse molto proibitoria rispetto alla visione dello spettacolo, devo dire di averlo apprezzato veramente tanto, a parte la digressione neomelodica (lì dove mi sono vergognato da cani ad essere rappresantato da un certo "Alessio", anche se a dire la verità ogni tanto le sue canzoncine le canticchio sotto la doccia o per andare a scuola). Cattelan, che ho già apprezzato a Trl l'anno scorso live, impeccabile. Per quanto spocchioso, è bravo ed è preparato. La Santarelli non immaginavo fosse così letteralmente BONA anche da vicino, roba da svenire. E quella sua naturalezza, che in Alessandro è tale, per lei è frutto di rilettura della scaletta e del copione durante i cossidetti neri. Ho apprezzato tantissimo la coppia De Luigi-Hunziker, la Capotondi (veramente bella bella bella e bella) e anche Antonio & Michele. In campo musicale, seppur in playback, mi è piaciuta tantissimo Belinda (e, aggiungo, anch'essa nota per beltà :D) e Meneguzzi che ci ha fatto saltare da matti. Tuttavia, non concordo con i vincitori. Il boato creatosi all'elezione dei Tokyo Hotel come vincitori corrispondeva al mio dispiacere più totale. Turbe di ragazzine emo pronte a graffiarsi il viso pur di apparire, e io speravo vincesse Rihanna che mi ha fatto muovere per un anno intero o_O A parte questo breve racconto, molto ma moooolto frammentato e sintetizzato, una piccola parentesi sul programma. Trl è riuscito a creare un rapporto con il pubblico ottimo, ed è diventato punto di ritrovo, e a livello mediatico, e a livello proprio di tatto, dato il girovagare dello stesso. Una volta era il FestivalBar che ha perso inevitabilmente smalto per la volontà di eleggersi e prodotto fine e per il fatto che il baraccone regge sul nome, ma non sui fatti. Quindi, detto questo, lunga vita a Trl e alla bella serata di ieri :D
Ciao Boris :)

Expedit ha detto...

Ciao Bartolino!..:D
Beato te!!..:D
ahahhaha....dov'eri, direttamente a Piazza Dante in ultima fila?..ahahah..:D

Scherzi a parte, personalmente Cattelan non lo reggo tantissimo, ma non posso negare che sia bravo ed estremamente adatto ai programmi che, almeno finora, lo vedono protagonista. Riguardo la Santarelli, come non essere d'accordo?..:D

Divertentissima la storia delle ragazze che si graffiavano il viso..ahahha..:D

COncordo con il tuo discorso relativo al confronto tra Trl ed il Festivalbar, che mi ha fornito anche un interessante spunto di riflessione. Probabilmente la musica ha cambiato abitudini, soprattutto nel mondo dei giovani. Il Festivalbar ha perso il contatto con i giovani proprio per i suoi limiti temporali, quelli estivi. Trl segue la musica da vicino, e vicino ai giovani, per tutto l'anno. Diventa una sorta di guida, di manuale....bello da vedere, ed soprattutto interessante da ascoltare...

SAlutoni Bartolì!..:D