AVVISO IMPORTANTE PER TUTTI I LETTORI DI SCAVICCHIA LA NOTIZIA

Carissimi lettori di Scavicchia la Notizia. Ci siamo trasferiti ad un altro indirizzo. Volete venirci a trovare? Bene basta cliccare su questo nuovo indirizzo:
http://scavicchialanotizia.wordpress.com/

martedì 20 maggio 2008

SIMONA VENTURA: "RIFACCIO L'ISOLA E POI DIVENTO DIRIGENTE RAI"

Simona Ventura, seppur in una stagione professionale abbastanza tormentata è felice. E' felice perchè ha vinto la scommessa del suo Quelli Che....senza alcun filmato riguardante il calcio, è felice perchè la sua Isola dei Famosi rappresenta l'unico reality, in compagnia del Grande Fratello, ad aver superato la bufera. Sarà un pò meno felice dei risultati di X-Factor, ma non tutte le ciambelle riescono con il buco. In grande spolvero nella giornata di domenica, con gli ascolti del suo Quelli Che, si candida, per l'ennesima volta, a dirigente della seconda rete di stato. E' da un bel pò che la presentatrice torinese si propone in ruoli apparentemente improbi, vista la sua grande notorietà costretta a manovrare il tutto dietro le quinte. Prima il desiderio di un programma americano stile Letterman Show, quel sabato sera di RaiUno che ancora deve realizzarsi, ora il cinema con Massimo Boldi, e vuoi vedere che SuperSimo ci diventa direttore di RaiDue? Ecco l'articolo di Leggo:

VENTURA: «RIFACCIO L’ISOLA POI DIVENTO DIRIGENTE RAI»
SuperSimo non si arrende. Mai. E punta ad una scrivania a viale Mazzini. E’ «orgogliosa» dei risultati di Quelli che il calcio, data per «defunta» ma che invece ieri ha chiuso con ascolti a livelli record, 2 milioni 849 mila spettatori e il 17,92% di share. E nella prossima stagione tv tornerà al timone dell’Isola dei Famosi e di X Factor. Impegnatissima su tre fronti per tutto il prossimo anno, Simona Ventura sta comunque lavorando a un ruolo dietro la scrivania. E annuncia: «Il direttore di Raidue Antonio Marano mi ha già offerto un posto vicino a lui, ne sarei molto contenta». Quando?, le viene chiesto. «Dal 2009 - risponde - ,anche se già comincio a collaborare con lui. Stiamo facendo le cose lentamente, ma inesorabilmente». «Siamo orgogliosi di aver risollevato un programma che l’anno scorso era stato considerato morto da tutti - sottolinea a proposito di Quelli che il calcio - Abbiamo rivoluzionato la formula, siamo voluti partire anche contro i grandi eventi e lì ancora critiche, perchè eravamo partiti al 10-12%. Ma poi abbiamo raggiunto anche punte del 40-43%.
Ecco poi l'intervista che la stessa Simona Ventura ha rilasciato a La Repubblica
Simona Ventura, è da un po' che lo dice.«Perché lo penso. Lavoro per il mio futuro, in tv ma lontano dal video. Voglio cercare di non andare più in onda, avere "un altro tipo di collocazione discografica", pei dirla come Mara Maionchi».
Cosa le piacerebbe fare?«Un po' manager mi sento, non nel campo economico che non sono in grado, ma nella comunicazione. Vorrei fare la produttrice, collaborare a nuovi progetti, inventare programmi. In America studio i nuovi format: capire come lavorano gli altri è importante».
Farà la manager anche nel film natalizio "La fidanzata di papà" di Enrico Oldoini con Massimo Boldi.«Un ruolo adattissimo a me, no? Girerò a luglio a Miami: interpreto una donna di potere che fa girare la testa a Boldi. Ora qualcuno dirà che non mi faccio mancare niente».
Ma è vero che vuole lasciare "Quelli che il calcio"?«Se dicessi che mi sono stancata direi una bugia, abbiamo vinto una scommessa. Senza i diritti del calcio ci siamo inventati un varietà, c'è stato un grande lavoro da parte degli autori. La trasmissione è stata data per morta molte volte, invece eccoci qua. Il pubblico ci incoraggia».
Allora l'anno prossimo ci sarà?«Sto ragionando col direttore di RaiDue Marano. Se guardiamo le cose dal punto di vista razionale non dovrei sovraespormi, poi tutto è possibile. Ecco, ho tanti difetti, però non ho il narcisismo da video».
Parlava di sovraesposizione: il libro, "X-factor", le tute...«Ma è tutto capitato in grande serenità, forse per congiunzione astrale. X factom on l'avrei fatto se non avessi fatto il giudice, ho trovato questo modo di fare televisione che mi dà soddisfazione».
Veramente Morgan la massacra.«Lui ha i suoi gusti. Mi chiama "la regina delle tamarre", "la regina del popolo bue"... Va bene, mi diverte: spero di contaminarlo, come lui sta contaminando me».
Condurrà ancora "L'isola dei famosi"?«Certo, L'isola è confermata. Adoro i reality, mi divertono: c'èla vita, il sorriso, le lacrime. A me l'intrattenimento piace».
Escluso Sanremo, il grande salto su RaiUno non l'ha mai fatto.«Penso a un programma come un vestito da cucirmi addosso. Nel bene e nel male ho un mio stile di conduzione. RaiUno rimane un punto di riferimento, sei sempre più innamorata dell'uomo che non ti vuole, una forma di masochismo, credo».
Ma lei come vede la situazione in Rai?«Siamo tanti granducati. L'azienda è un'araba fenice, sempre in bilico, ma alla fine porta grandi risultati».
Silvia Fumarola
per "La Repubblica"

3 commenti:

Anonimo ha detto...

perchè non scende dal piedistallo?
prima va in america e ed è ancora qui poi vuole diventare dirigennte certo tra 100 anni forse

Anonimo ha detto...

Credo proprio che esageri con queste sue dichiarazioni. Sembra sempre che non sappia cosa fare, e le spari lì giusto per far parlare di se....

diamante ha detto...

ciao boris :D

mi sa che stavolta l'ha sparata grossa :P