AVVISO IMPORTANTE PER TUTTI I LETTORI DI SCAVICCHIA LA NOTIZIA

Carissimi lettori di Scavicchia la Notizia. Ci siamo trasferiti ad un altro indirizzo. Volete venirci a trovare? Bene basta cliccare su questo nuovo indirizzo:
http://scavicchialanotizia.wordpress.com/

sabato 8 marzo 2008

MASSIMO GILETTI SUL PALCO DELL'ARISTON....CHE PAURA!

Da affezionato storico di Sanremo, in tutte le "salse" possibili, non ho potuto resistere alla visione, seppur noiosa, della trasmissione mandata in onda ieri sera da RaiUno, Sanremo dalla A alla Z - Emozioni. Dall'anno scorso infatti, Fabrizio Del Noce ha l'abitudine di affidare il venerdì successivo alla manifestazione a Massimo Giletti. Lo stesso Giletti che ha passato l'intero festival seduto lì, in prima fila. Ebbene, durante la visione, mi sono accorto di essere in uno stato di irrequietezza. Eppure era tutto ok. Non avevo alcun problema. Ma la sensazione non cessava. Ma cos'era? Era Massimo Giletti. Ecco cos'era. L'ho capito dopo poco. Vedere il presentatore torinese muovere i propri passi, su quella stessa scenografia, mi ha fatto star male. La stessa scenografia su cui c'erano Baudo e Chiambretti, era ora occupata da Giletti. Vedere quella platea, vedere la stesse luci e le stesse telecamere, ora impegnate per una sua trasmissione. E la paura si è presa possesso di me. Ho immaginato quale potrebbe essere il mio stato d'animo, nel caso in cui, un giorno, la kermesse canora dovesse essere affidata al presentatore di Domenica In - L'Arena. Eppure lui non ci ha perso la speranza. In una intervista recente, ha rilasciato, per l'ennesima volta, la stessa battuta.
''Questo è un Paese che permette a Vianello di condurre il festival a 76 anni e a Mike Bongiorno di condurre Miss Italia a 80. Credo che tra un po' ci potrò salire anch'io sul palco dell'Ariston", ha proseguito Giletti. "Penso anche che si tratti di un percorso difficile e che ci voglia un direttore artistico molto forte, il cui ruolo deve essere distinto da quello della conduzione. Per quanto riguarda Pippo Baudo, sarei felice di preparare un Festival con lui, perchè è esperto e conosce bene questa città. Baudo ha condotto tredici Sanremo", ha concluso, "non vedo e non penso che voglia tornare solo come direttore artistico. Io ormai lavoro con lui da tre anni. Baudo è il deus ex machina''. L'autocandidatura lanciato da Giletti arriva da Sanremo, dove si trova per presentare "Sanremo dalla A alla Z, Emozioni", show musicale dedicato alla storia del Festival che andrà in onda su RaiUno.

Ebbene, sinceramente, io spero resti una sua speranza e mai una nostra realtà.

2 commenti:

Capitano sal ha detto...

Giletti non dovrebbe fare prime serate,è un personaggio dalla conduzione abbastanza anonima priva di qualsiasi originalità .

Expedit ha detto...

Quotissimo Sal!
Ecco giustificata la mia paura!..ahahah