AVVISO IMPORTANTE PER TUTTI I LETTORI DI SCAVICCHIA LA NOTIZIA

Carissimi lettori di Scavicchia la Notizia. Ci siamo trasferiti ad un altro indirizzo. Volete venirci a trovare? Bene basta cliccare su questo nuovo indirizzo:
http://scavicchialanotizia.wordpress.com/

venerdì 17 ottobre 2008

GIUSY FERRERI, NOVEMBRE E LA VITTORIA DEI TALENT

Non ti scordar mai di me rappresenta più che una canzone, un inno. Lo abbiamo detto e stradetto ogni qual volta scorgevamo insieme la classifica musicale della settimana targata F.I.M.I. quando notavamo che la sua interprete, Giusy Ferreri, reduce da X Factor, talent di Raidue dove si è classificata seconda alle spalle degli Aram Quartet, faceva del primo posto il suo regno incontrastato per tutta l’estate. Adesso, nel momento in cui mancano pochi giorni all’uscita del nuovo album intitolato Gaetana, come accade per le più grandi star della discografia mondiale, è tempo di lancio di un nuovo singolo che sarà oggetto, implicitamente, di un’impresa difficile: eguagliare, o quantomeno essere paritario nella diffusione e nel successo, quello della canzone inedita presentata nella trasmissione della seconda rete Rai. La canzone è intitolata Novembre – un caso? – ed è prodotto dal pigmalione Tiziano Ferro e scritto, musica e testi, da Roberto Casalino, un duo di fuoco alla base dell’incredibile successo della Ferreri. Orecchiabile, forse banale nel testo, destinato a divenire il tormentone dell’inverno 2008, e già accusato di plagio. Una cosa è certa: Giusy rappresenta, senza riserve, la vittoria dei talent e dei loro intenti, al di là di ogni paragone, di ogni confronto e di ogni altro concorrente e persona. E quando manca davvero poco al 14 novembre, data in cui uscirà l’album della cantante, ascoltiamo insieme la canzone (via MTV, cliccando qui) e leggiamone il testo.
Ho difeso le mie scelte, io ho
creduto nelle attese, io ho

saputo dire spesso di no:
con te non ci riuscivo.

Ho indossato le catene, io ho

i segni delle pene, lo so
che non volendo ricorderò
quel pugno nello stomaco.
A novembre
la città si spense in un istante,
tu dicevi basta ed io restavo inerme,

il tuo ego è stato sempre più forte di ogni mia convinzione.
A novembre

la città si accende in un istante,
il mio corpo non si veste più di voglie,
e tu non sembri neanche più così forte
come ti credevo un anno fa.
Novembre.


Ho dato fiducia al buio ma ora sto

in piena luce e in bilico tra estranei
che mi contendono la voglia di rinascere.
A novembre

la città si spense in un istante,
tu dicevi basta ed io restavo inerme,
il tuo ego è stato sempre più forte

di ogni mia convinzione.

A novembre

la città si accende in un istante,

il mio corpo non si veste più di voglie
e tu non sembri neanche più così forte

come ti credevo un anno fa
.
Novembre.

E tu parlavi senza dire niente,
cercavo invano di addolcire quel retrogusto amaro
di una preannunciata fine.

2 commenti:

Mauro ha detto...

Ero molto in attesa x l'uscita di questo secondo singolo di Giury Ferreri e devo dire con mia grande felicità, che non ha tradito le aspettative...di solito si usa dire nel mondo della discografia musicale che il secondo singolo è la prova del 9 per un cantante,visto che è sempre più difficile ripetere il successo precedente..e non tradire le aspettative che si vengono a creare..e invece Giusy con Novembre a mio parere ha sfornato un singolo fortissimo,che andra' benissimo in radio, e diventerà sicuramente il successo dell'inverno 2008!!!Ora non resta che attender il responso delle classifiche x vedere se quello che penso alla fine si concretizzerà...

Serena ha detto...

Il testo non mi sembra affatto banale, anzi....!COMPLIMENTONI