AVVISO IMPORTANTE PER TUTTI I LETTORI DI SCAVICCHIA LA NOTIZIA

Carissimi lettori di Scavicchia la Notizia. Ci siamo trasferiti ad un altro indirizzo. Volete venirci a trovare? Bene basta cliccare su questo nuovo indirizzo:
http://scavicchialanotizia.wordpress.com/

giovedì 20 novembre 2008

POMERIGGIO5: TANTO GOSSIP, MORDENTE ZERO

Il primo settembre era sicuramente una data che sul calendario doveva essere segnata, almeno in ambito puramente televisivo. Faceva la sua comparsa, nel palinsesto dell'ammiraglia Mediaset, un nuovo contenitore che sopperisse al tentativo di coprire la fascia pomeridiana della rete con incartapecoriti e melensi tv movie di matrice tedesca, tra l'altro anche poco seguiti. Sotto tale ottica nacque PomeriggioCinque, ricolmo dal suo avvio di aspettative, speranze e da obiettivi da raggiungere, anche per rispondere al fatto che trattasi pur sempre di tv commerciale, in men che non si dica. Le basi per fare bene c'erano tutte: riproposizione di una stessa coppia già collaudata, D'Urso-Brachino, emulazione, per quanto riguarda tematiche ed ospiti, del successo di inizio anno MattinoCinque, forte rimembranza di un marchio storico della fascia della rete, quale Verissimo. Eppure, qualcosa non è andato, dopo due mesi e più di prove, cambiamenti, mutazioni disparate (o disperate?). A livello d'ascolti, il programma non va oltre il 15-16% di share e nelle migliori punte si registra il 19%.

PomeriggioCinque nasce come contenitore che vive sulla cresta dell'attualità. Oggi, PomeriggioCinque è puro gossip e niente più. Prima era condotto da Barbara D'Urso e da Claudio Brachino; adesso è in preda ai deliri di follia della prima mentre del secondo non c'è più neanche l'ombra. In merito, forse, è opportuno rileggere le dichiarazioni rilasciate dal direttore di Videonews sul programma, antecedenti alla sua prima messa in onda:
Questo programma è la vera novità, coprirà la fascia dalle 17 alle 19 circa, farà da ponte tra il Tg5 del pomeriggio e il game-show preserale. Pur conservando la struttura di Mattino 5, che è un programma di parola, Pomeriggio 5 sarà un programma di immagini, di ritmo. Ci saranno tantissimi collegamenti, pochi ospiti in studio, molti servizi. La prima parte si occuperà di cronaca, la seconda sarà simile a un rotocalco dedicato a spettacolo, moda e tanta tanta televisione.
Ad oggi, quindi, c'è stata una sovversione totale della trasmissione, pur di renderla appetibile al pubblico che dimostra di non sapersi appassionare a questa. Le ragioni capaci di spiegare il tutto sono da ritrovare evidentemente in un sempre forte appeal insito nel marchio La vita in diretta, uscito illeso, se non fortificato, dal cambio di conduzione, che nel pomeriggio la fa da padrone in maniera assoluta, nell'effettivo vuoto di contenuti del programma, che trova ripiego nel trattare le stesse e medesime tematiche del fratello mattutino, spesso direttamente tratte dal mondo del gossip più becero, nel riflesso della sovraesposizione mediatica di Barbara D'Urso che fa vittima non solo la sua figura, ma anche le trasmissioni da lei condotte (Fantasia dette legge, sotto questo punto di vista), nel riutilizzo ciclico degli stessi ospiti rispondenti ai nomi di Vittorio Sgarbi, Roberto Mercandalli, Fabrizio Corona e compagnia cantando.

Oggettivamente regna sovrana la noia, la stanchezza, la spossatezza all'interno dello studio milanese, condiviso con MattinoCinque, dal quale, anche sul piano scenografico, e quindi in modo mero ed effimero, la volontà di discostarsi è nulla. Un suggerimento, al limite, è relativo a trarre il meglio del gemello settimanale Verissimo, in cui un mix superbo di interviste, servizi e salottino agisce in modo tale che divenga leader incontrastato del pomeriggio del sabato, o anche dal vecchio Verissimo, a metà tra l'intrattenimento e il giornalistico.

Forse è proprio questa la pecca di PomeriggioCinque, mai affrontata nel corso della sua eterogenea metamorfosi: il non possedimento di una spina dorsale, di un qualcosa di fondo che lo potesse contraddistinguere e far sì che fosse un appuntamento fisso per i telespettatori. Dalla forte impronta giornalistica impressa dalla conduzione di Brachino, alla troppa libertà formale avuta con quella singola della D'Urso, che vive – parere strettamente personale – la trasmissione come valvola di sfogo rispetto alla lunga maratona in quel di Cologno Monzese. Bisogna puntare su tre elementi fondamentali, in vista della conferma anche per l'inverno: conduzione, tematiche, tempi. Perché anche quelli morti, diffusi a macchia d'olio, rendono ancora più tediante l'appuntamento del pomeriggio di Canale5, sempre un po' bislacco. Vero D'Urso?

4 commenti:

Anonimo ha detto...

> Ale 93

Per lo meno c'è quella FICA della D'Urso che a cinquantanni gli regge bene tutta l'impalcatura...

ITAL ha detto...

El Barto
Certamente nella tua analisi ... ci sono alcuni punti da considerare
giusti e centrati ... nella critica al contenitore pomeridiano di Canale 5 : sopra tutti il titolo che è già fuorviante ... richiamando il programma del mattino ... ma al pomeriggio è tutta un'altra musica ... sia per temi che per argomenti ma anche per la verve e il brio del programma stesso.
Effettivamente ... deve essere definita meglio la scelta dei temi ed argomenti ( a volte sembrano i rimasugli di Verissimo o di Mattino 5 ... per la serie nn si butta via niente ) ... ma soprattutto il taglio editoriale del programma ...
Come già detto anche qui ... spazio all'intrattenimento ... e lasciare la cronaca e le notizie a Sposini su Raiuno !
Sul fronte dei risultati va detto che la media se nn sbaglio è del 17 % circa ( 2 punti in + dei filmetti ) e nella stessa fascia oraria ... ha guadagnato anche 2 punti sul target commerciale e ben 10 punti su quello 15/34 rispetto alla'utunno 2007, risultati che i dirigenti Mediaset devono tenere in conto nella sempre delicata strategia di palinsesto del daytime!
Con Gennaio penso si delineerà meglio i contenuti ... che ahime
saranno secondo me + frivoli e gossipari che giornalistici ( dove la D'Urso si trova decisamente + a
suo agio ) e una seconda parte completamente assorbita dal reality GF ...
e nn penso ci saranno sorprese alla conduzione ... se nn ci sarà come sembra ( nn appare nei nuovi palinsesti Publitalia Gen/Mar 09 )
lo Show d/ Record ... è molto probabile che al pomeriggio ci sarà ancora lei ...
E Se i risultati dovessero essere buoni ... forse è + facile il prossimo anno ... che lasci il mattino ...

El Barto ha detto...

Ale, ciao :D A me la D'Urso, esteticamente, non piace proprio :D

ITAL, beh, il titolo era logico lo mettessero per ricollegarsi al fratello del Mattino :) Ma guarda, ultimamente di cronaca niente. Ieri pomeriggio mi sono imbattuto in "Casa cumenda", una sorta di sit-com con protagonista un partecipante del Grande Fratello che faceva il filo ad una ospite in studio. Che schifo, infatti ha totalizzato il 14%. Sicuramente meglio questo che i film, ma nel momento in cui c'è spesa non è meglio ottimizzarla? Intanto, non so se riguardi anche i contenuti, da gennaio cambia in "Pomeriggio con 5"... Chissà!

Anonimo ha detto...

Creeremo una nuova lista flop TV per il nuovo anno!...Iniziamo!...